Emilio Aquino

Sono nato il 14 novembre del 1972 percui sono ancora giovanissimo.............!

 

La mia passione per la bici nasce dieci anni fa a casa di un mio amico dove mi raccontava di averne una da corsa ma mai usata che di li apoco divenne mia... Da quel momento ho fatto tantissimi km, tantissimi sacrifici fino a diventare un CICLISTA PROFESSIONISTA.

La mia prima squadra è stata l' ACQUA E SAPONE con capitano il campione del mondo MARIO CIPPOLINI, un vero amico con il quale ancora oggi ci stimiamo e ci rispettiamo.

 

Ho vinto tantissime tappe. Quella che ricordo di più, che mi ha dato più soddisfazione, è stata quella di CASERTA, una gara lungha. lunghissima ...infinita: è durata un giorno!

 

Sono stato con altre squadre prestigiose ho indossato tanta maglie, quella rosastra, quella giallastra e anche quella di tutti i colori, perciò ancora oggi tutti mi rispettano chiamandomi campione...!

 

Le mie bici sono state tantissime. Adesso ne ho una personalizzata con un nome originale: "la mia CAROLINA". Mi ha dato e mi dà tante soddisfazioni con un telaio fatto a mano proprio per le mie misure, un cambio 105 e delle ruote regalate da un grande collega spagnolo, un corridore di potenza (POTENTE) il mitico EMANUEL ENRIQUE DE SANTIS.

 

Negli ultimi anni sono stato avvicinato e contattato dalle squadre non professioniste, quelle amatoriali del mio paese (ATRIPALDA) ed ho accettato. Un contratto misero che mi fa vivere degnamente, con la squadra Cirdolo Amatori della Bici di Atripalda.

Purtroppo per adesso non sono il capitano: ho ceduto il posto ad un grandissimo collega stranamente brasiliano MAURICIò DE GISCI detto in italiano "O MAO".

 

Oltre a chiamarmi campione mi chiamano anche PICCHETTO il motivo non lo sò, forse per le mie tantissime esperienze sessuali che ho avuto nella vita.....Prima picchettavo tutti i giorni adesso schiaccio un giorno si e l'altro pure......... a volontàààààà......!!!